|

I freeroll

Nel vasto universo dei tornei di poker, i freeroll sono eventi che non prevedono alcun costo di ingresso. Sono perciò tornei gratuiti, che tipicamente mettono in palio o un montepremi di dimensioni modeste, oppure l'ingresso ad altri tornei i quali, a loro volta, possono offrire premi in denaro o ticket per eventi importanti, sia live che online.

Questi tipi di tornei, inoltre, sono per molti giocatori il punto di partenza. Non è raro imbattersi in storie di player anche di successo, che hanno cominciato la loro carriera proprio giocando e vincendo qualche freeroll. Grazie ai freerool, infatti, è possibile cominciare a costruirsi un vero e proprio bankroll di gioco, senza spendere neppure un centesimo di euro. Non a caso sono uno dei tipi di torneo più popolari.

 

Come funziona un freeroll

Nella lobby delle poker room è possibile visualizzare facilmente i freeroll, come detto quelli che non richiedono alcuna quota di iscrizione. Per partecipare, quindi, è sufficiente effettuare le stesse operazioni di registrazione che occorre fare per gli altri tipi di tornei a soldi veri. A volte, pur non prevedendo un buy-in a soldi veri, viene imposta una tassa d'iscrizione pagabile con i punti frequenza, che sono quei punti che i giocatori guadagnano ogni volta che si iscrivono a un torneo a pagamento.

In questo tipo di tornei partecipano solitamente moltissime persone, perciò non è certo facile riuscire a piazzarsi in una posizione utile per conquistare una fetta del montepremi (o un ticket d'ingresso per un altro evento). Nonostante ciò, i freeroll sono delle buone occasioni per fare esperienza nei tornei di poker, senza dover pagare.

 

Strategia per giocare un freeroll

Generalmente, i freeroll hanno una struttura molto veloce, che tende a “collassare” abbastanza presto. Il termine “collassare” sta a indicare che dopo poco tempo, di norma un'ora o poco più, i bui sono talmente alti nei confronti dello stack medio, che diventa impossibile effettuare qualsiasi mossa che non sia un fold o un all-in.

Per questo motivo, i freeroll vanno affrontati con decisione sin dalle prime battute, e con una propensione al rischio ancora maggiore rispetto a quella da tenere in un normale torneo di poker, questo per ingrandire il proprio bankroll e poter rimanere così in gioco anche quando i bui diventano altissimi. Non avendo pagato nessuna quota d’iscrizione (buy-in), il giocatore non ha neanche nessun timore di uscire dal gioco.

X