|

Full House, il reality show di Johnny Chan

Arriva un nuovo reality show sul poker Full House con Johnny ChanQualcuno ci aveva già provato, in realtà con scarso successo. Un reality show sul poker non è certo un'idea nuova, ma la difficoltà di trovare il modo di far interagire gli spettatori - conditio sine qua non un reality è destinato a fallire - ha sempre fatto naufragare ogni possibilità. Jay Ishimaru, però, ha deciso di provarci, producendo Full House, un nuovo reality show sul poker che sarà condotto dal dieci volte vincitore di un braccialetto WSOP, Johnny Chan.

Attualmente il programma è ancora in fase embrionale, anche se il suo produttore ha dichiarato che le riprese cominceranno entro un paio di mesi. La messa in onda, negli Stati Uniti, dovrebbe avvenire a febbraio 2013. E dovrebbe anche esserci una guest star molto speciale: Doyle Brunson, il leggendario giocatore considerato un po' da tutti il 'papà' del Texas Hold'em.
 

Come sarà il programma

Non si conosce ancora con esattezza la formula di Full House, anche se pare che cinque giovani giocatori di cash game vivranno a casa di Johnny Chan, il quale darà loro 200.000 dollari ciascuno per giocare: chi li perde tutti, viene eliminato e sostituito da qualcun altro. I protagonisti dovrebbero essere Jay 'The Genius' (lo stesso Ishimaru, produttore dello show), Matt 'The Bully', Simon 'The Playboy', Estevan 'Chico Loco' e Malia 'The Queen of Hearts'.

Finora, le reazioni della comunità pokeristica sono state tutto fuorché entusiastiche. Chi ha potuto visionare un primo trailer ha parlato di un prodotto che sembra studiato a tavolino, completamente artificiale, a cominciare dai personaggi stereotipati. Anche molti amici di Johnny Chan, come ad esempio Matt Glantz, si sono rivolti al campione per chiedere come mai si sia fatto coinvolgere in quello che parrebbe l'ennesimo buco nell'acqua in campo di reality.

Lo stesso Doyle Brunson, coinvolto da Chan nel progetto, quando si è reso conto di come lo show non fosse ben visto dai pokeristi si è affrettato a prenderne le distanze, dichiarando di aver accettato di partecipare in virtù dell'amicizia che lo lega a Johnny, ma di non sapere bene neppure di cosa si tratta e quale sarà il suo ruolo.

 « Poker, quando la vittoria è donna

X