|

Termini e Glossario del Poker

All-in

Termine che indica la scommessa di tutte le chips di un giocatore. Quando puntiamo tutto ciò che abbiamo in un solo colpo, allora siamo in “All In”.

Bad Beat

Una “bad beat” corrisponde ad un “brutto colpo”, ovvero ad una mano di gioco persa, nonostante le altissime possibilità di vittoria. In altre parole, è una mano che statisticamente risulta vincente, ma poi si rivela invece perdente.

Big Blind

In italiano “grande buio”, è la puntata più grande delle due puntate obbligatorie, che si effettua prima che vengano distribuite le carte. Corrisponde al numero di chips messe nel piatto dal secondo giocatore alla sinistra del dealer.

Blind

In italiano è detto “buio”, ed è la puntata obbligatoria che si effettua prima che le carte siano distribuite. I blind sono quasi sempre due, lo “small blind” ed il “big blind”, e sono messi nel piatto dai due giocatori immediatamente alla sinistra del dealer. Tipico del poker Texas Holdem ne potete vedere un esempio nel nostro video tutorial

Buy-in

E’ la quota d’iscrizione ad un evento di poker, ossia il costo di acquisto delle chips per sedersi ad un determinato tavolo da gioco.

Call

L’azione di “vedere” la puntata di un avversario. Consiste nel mettere nel piatto, lo stesso quantitativo di chips, puntate da un altro giocatore.

Check

Si effettua il check per passare l'azione al giocatore successivo, senza effettuare nessuna puntata. Si rimane comunque in gioco, ma se un altro giocatore decide di puntare, a quel punto il check non è più possibile (e si dovrà scegliere tra fold, call e race).

Community Cards

Carte scoperte posizionate sul tavolo da gioco (board), che possono essere utilizzate da tutti i giocatori di poker ancora in gara in quella mano, i quali ne usufruiranno per ottenere la miglior combinazione possibile insieme alle loro carte private (pocket cards).

Flop

Le prime tre community cards che vengono posizionate contemporaneamente sul board, in una partita di poker Omaha o di poker Texas Hold’em.

Flush

Detto anche “colore” in lingua italiana, corrisponde ad una combinazione data da 5 carte differenti tra loro ma dello steso seme.

Fold

Lasciare le proprie carte e quindi la mano di gioco, senza vedere la puntata effettuata da un altro giocatore. In caso non vi troviate al tavolo da gioco quando è il vostro turno, il dealer folderà la vostra mano.

Four of a Kind

Si tratta di 4 carte identiche (ad esempio 4 assi), ovvero di un poker.

Freeroll

Torneo di poker che non ha costo d’iscrizione (buy in), ed a cui si può quindi giocare senza pagare nulla.

Full House

Combinazione che si ottiene unendo 3 carte dello stesso valore (Tris o anche Three of a Kind), a due carte di un altro valore uguale tra loro (Coppia o anche One Pair).

Hands

Giri di scommesse, o “mani” del poker.

Heads Up

Sfida tra due soli giocatori di poker (detto anche “testa a testa”), che spesso avviene nella finale di un torneo tra i due partecipanti ancora in gioco. Esistono anche i tornei di poker nella modalità Heads Up, nei quali per proseguire la partita bisogna affrontare e vincere delle sfide a due.

High Card

In italiano “carta alta”. S’identifica con questo termine la carta del valore più alto, in una mano di poker dove non ci sono né coppie né punti di nessun genere.

Hold'em

Sinonimo del termine Texas Hold’em, corrisponde ad una variante del poker che ad oggi è tra le più giocate ed apprezzate del pianeta. Si pratica sia nei casinò che nelle poker room terrestri e virtuali (online). In questa variante del poker ogni giocatore possiede 2 carte coperte e personali, ed ha a disposizione 5 carte scoperte, in comune tra tutti i  partecipanti, da utilizzare per completare la sua combinazione.

Kicker

Termine utilizzato per indicare la carta alta che determina il vincitore in caso di un punteggio uguale tra due giocatori. Ad esempio, con A-9 come pocket cards (carte private, coperte), l’asso è la carta alta ed il 9 il Kicker. Nel caso in cui al flop vi siano 9 5 5, il giocatore con A-9 avrà doppia coppia di 9 e 5, con l’asso come Kicker.

Last Minute Satellites (Satelliti Ultimo Minuto)

Sono tornei satelliti per eventi principali dell’ultimo minuto, nei quali se entro un determinato numero di minuti prima del termine del periodo di registrazione dell’evento principale non si e’ arrivato a decretare il vincitore del satellite stesso, quest’ultimo verrà automaticamente concluso ed un numero predefinito di chip leaders andranno al main event. I dati relativi al numero di qualificati al main event ed i minuti a dispozione per la conclusione del torneo vengono comunicati ai partecipanti al satellite tramite un messaggio visualizzato in prossimità della chiusura del torneo.

Main Pot

Con questo termine si indica il piatto principale della mano di gioco, ossia il piatto al quale hanno contribuito tutti i giocatori, e che viene vinto da colui che al termine della mano risulta avere la miglior combinazione.

Muck

Un giocatore fa muck quando, allo show down, un avversario ha già mostrato carte migliori (con un punto più alto), e lui sceglie di non mostrare le proprie.

Multi Table Tournament

Torneo di poker nel quale i giocatori, che hanno fatto l’iscrizione pagando tutti il medesimo buy in, competono su più di un solo tavolo da gioco.

No Limit

Tipologia di gioco che non prevede limiti nelle puntate. Solitamente è questo il caso del poker Texas Hold’em, gioco in cui è possibile puntare anche il totale delle proprie chips.

Omaha

Variante del poker che si gioca con 4 “carte pocket” (carte personali) e 5 “Community Cards”, in cui il giocatore utilizza 2 delle carte personali e 3 delle carte comuni per formare il proprio punto grazie alla migliore combinazione. Si può giocare in tre differenti specialità: pot limit, limit, ed hi-lo.

Omaha Hi Lo

Specialità dell’Omaha in cui il piatto viene diviso tra il giocatore con la miglior mano “Hi” e quello con la miglior mano “Lo” (nel caso questa sia presente). La mano “Hi” si basa sulle combinazioni classiche del poker, mentre la mano “Lo” viene aggiudicata dal giocatore che ha la mano con la combinazione più bassa, non considerando eventuali scale e colori, purché non contenga carte di valore superiore all’8.

Pair

Letteralmente in italiano significa “coppia”, e nel poker indica la combinazione data da 2 carte d’identico valore, unite ad altre 3 carte di valori differenti.

Pocket Cards

Le due carte personali di ogni giocatore, quelle carte che solo il giocatore che le riceve le può vedere, e che gli altri avversari non conoscono.

Pot

L’intero quantitativo delle chips che un giocatore vince in una determinata mano di poker, ovvero il “piatto”.

Pot Limit

Variante del poker Texas Hold’em ed anche dell’Omaha, con puntate e rilanci che possono essere al massimo pari all'importo presente nel piatto (e non devono quindi superare l’ammontare presente nel piatto prima della propria azione di gioco).

Raise

Termine che indica l’azione di “rilanciare”, quindi di effettuare una puntata più alta di quella precedente (che deve essere almeno del doppio).

Rake

Una mano viene definita con rake qualora si arrivi alla distribuzione del flop e venga raggiunto il pot minimo per il prelievo della rake che varia a seconda della tipologia di gioco e dello stake. I giocatori possono visionare la struttura del prelievo della rake nella pagina relativa ai giochi cash e struttura rake.

Rank

Il valore di una carta del mazzo. Ad esempio, l’8 di cuori e l’8 di picche, hanno lo stesso rank (ovvero l’8). Un Re ha un rank più alto di una donna, che ha un rank più alto di un jack, etc.

Re-buy

Riacquistare un totale di chips pari a quelle acquistate all’inizio della partita a poker, nei casi in cui il torneo lo permetta (quindi nei tornei specificatamente con l’opzione re-buy). Di solito il re-buy si effettua entro i primi 3 livelli di buio.

River

Termine con cui si indica la quinta ed ultima carta delle 5 “community cards” presenti nel poker Texas Hold’em e nell'Omaha (è chiamata anche "fifth street").

Royal Flush

In italiano il termine corrisponde a “scala reale”. Si tratta della combinazione più alta nel poker, che consiste nella sequenza delle 5 carte più alte appartenenti ad uno stesso seme (ad esempio 10, j, Q, K, A di picche).

Satellite

Nome con cui si identifica un torneo che mette in palio la partecipazione ad un altro torneo, molto più costoso del primo. Corrisponde ad un torneo preliminare, in cui si può vincere l’accesso ad un torneo dal buy in più costoso.

Sessione

Una sessione di gioco al cash game inizia quando il giocatore siede ad un tavolo e finisce quando si alza dallo stesso. Qualora durante questo arco di tempo il totale delle vincite realizzate sia superiore al totale degli importi scommessi e del rake pagato, la sessione verrà definita: in attivo.

Showdown

Termine che identifica la fase finale di una mano di gioco, e  che letteralmente significa "mostrare giù". Indica il momento in cui i giocatori girano le proprie pocket cards, e viene stabilito il vincitore.

Side Pot

Quando in un piatto a tre o più giocatori, uno o più partecipanti possiedono meno chips rispetto agli altri, il piatto viene diviso proporzionalmente al capitale messo da ogni partecipante. Corrisponde ad una parte del piatto cui un giocatore non ha diritto avendo terminato le proprie chips.

Single Table Tournament

Corrisponde ad un torneo di poker a tavolo singolo, dove i giocatori partecipano pagando tutti uno stesso buy in, ed avendo tutti inizialmente, la stessa quantità di chips.

Sit 'n' Go

Tipologia di tornei di poker che inizia appena i posti disponibili vengono occupati (senza un orario programmato). Può avere un numero variabile di giocatori.                                                                                                             

Sit Out

E’ una modalità consentita nelle partite e nei tornei di poker, che perette al giocatore che sta svolgendo una sessione (ed ha quindi pagato il buy in), di rimanere per un certo periodo di tempo senza giocare, pagando comunque buio e controbuio (ma foldando le proprie carte).

Small Blind

In italiano “piccolo buio”, è la più piccola delle puntate obbligatorie nel poker, che dev’essere messa obbligatoriamente nel piatto prima del flop. Questa puntata spetta al giocatore immediatamente alla  sinistra del dealer, ed è pari alla metà del big blind.

Stakes

Questo termine indica la quantità di chips che un giocatore di poker ha davanti a sé, quindi il capitale in “gettoni” che ogni giocatore possiede.

Straight

Combinazione formata da 5 carte di differenti semi che si susseguono. Corrisponde al termine italiano “scala”.

Straight Flush

Combinazione che si effettua con 5 carte in sequenza dello stesso seme, e che è il secondo punto più alto dopo la scala reale. Corrisponde al termine italiano “scala colore”.

Stud

Termine che indica le varianti del poker, in cui il gioco si svolge con una o più carte scoperte.

Suit

E’ il seme delle carte, che può essere Fiori, Cuori, Quadri o Picche.

Texas Hold'em

Variante de poker molto apprezzata e giocata sia in America che in Europa. Ogni partecipante gioca con due Pocket Cards e cinque “community cards” che vengono posizionate sul board.

Three of a Kind

Combinazione formata da 3 carte dello stesso valore, unite a 2 carte casuali (non una coppia). Corrisponde al termine italiano “tris”.

Turbo

Categoria dei tornei sit’n’go che vede una diminuzione di tempo tra i livelli di gioco, con i bui che aumentano velocemente (ogni tot. minuti stabiliti).

Turn

Termine con cui si indica la quarta e penultima carta delle 5 “community cards” presenti nel poker Texas Hold’em e nell'Omaha (è chiamata anche " fourth street ").

Two Pair

Combinazione formata da 2 carte dello stesso valore, più 2 carte di un altro valore uguale tra loro, e una quinta carta qualsiasi. Corrisponde al termine italiano “doppia coppia”.

X