|

IPO 11 Summer Edition: si gioca il Day 2

Ancora in corsa anche Ferdinando Lo Cascio

L'IPO 11 Campione Summer Edition entra nel vivo. Dopo le schermaglie iniziali dei due Day 1, in 371 si sono ripresentati al nono piano del Casinò di Campione d'Italia, con in testa l'obiettivo minimo di rientrare tra i 77player che andranno in the money. Anche se nessuno lo dice, però, tutti vorrebbero mettere le mani sugli 83.000 euro destinati al vincitore di questa tappa estiva dell'Italian Poker Open.

Molti dei top player italiani accorsi a Campione d'Italia sono ancora in corsa per un posto al sole. Tra questi possiamo segnalare Misha Marculet (255.000 chip), Filippo Etna (230.000 chip), Gianluca Speranza (175.000 chip) e Ferdinando Lo Cascio (160.000 chip), pro di TitanBet Poker.it. Ci sono anche Carlo Braccini e Claudio Rinaldi (svizzero, ma italiano d'adozione), ma la menzione d'onore va al simpaticissimo Max Bandana, che di chip ne ha addirittura 280.000 chip: lui è uno degli amici storici dell'Italian Poker Open.

Già un centinaio di giocatori sono stati eliminati durante il Day 2, ma la zona premi è ancora piuttosto lontana. Prima di poter esultare per una bandierina a IPO 11 Summer Edition, infatti, i giocatori dovranno sopravvivere ad altre 167 eliminazioni. In bocca al lupo a tutti e naturalmente che vinca il migliore!

Video correlati a: IPO 11 Summer Edition: si gioca il Day 2

Trascrizione video

Day 2 da 371 rounders all'Italian Poker Open, tutti a caccia della prima moneta da 83.000 euro o, male che vada, dell'emozione di alzare le braccia al cielo quando il direttore di torneo pronuncerà il fatidico: 'Complimenti, siete tutti a premio'. Saranno 77 i players in the money di questa Summer Edition dell'IPO. Siamo ancora lontani, visto che in gioco sono ancora 260, però non si può non segnalare la grande prova di uno storico amico di questo torneo: Max Bandana, con 280.000 chips. Inseguito da una bellissima donna, forse l'unico caso in cui non gli fa piacere, perché si tratta della temibilissima Misha Marculet, con 255.000 chip.

Un passo indietro, con 230.000, Filippo Etna a sopravanzare il padrone di casa, lo svizzero Claudio Rinaldi con 200.000. Occhio a Carlo Braccini, fortissimo pro di Poker Club: ai nostri microfoni ha evidenziato che il suo sponsor, Lottomatica, lo ha stimolato a partecipare a questo evento, ormai protagonista del mercato e, stack alla mano (190.000 chip), ha visto giusto.

Gianluca Speranza, uno dei più forti torneisti italiani, ha 175.000 chip, e si è appena rifatto sotto il pro di TitanBet.it Ferdinando Lo Cascio, che dopo aver scritto su Facebook che le carte gli volevano male, ha trasformato le sue 40.000 chip in 160.000.

Sarà pure Summer Edition, ma tra un po' sarà come tornare in Riviera negli anni 80, quando si lottava con il coltello tra i denti per conquistare la straniera più bella.

X