|

IPO 12 Campione, al via il day 1B

Un altro successo per l'IPO

Ancora una volta, l'Italian Poker Open si conferma torneo di assoluto grido nel panorama degli eventi live italiani. Con l'affluenza massiccia al Day 1B, IPO 12 Campione ha superato ancora una volta quota 800 giocatori iscritti, numeri che altre organizzazioni possono soltanto sognare. Merito sicuramente di un gran numero di fattori: l'organizzazione perfetta di Andrea Bet e il suo staff, il supporto dello sponsor ufficiale Titanbet.it, la location del Casinò di Campione d'Italia e un buy-in, solo 550 euro, che permette di sognare grosse vincite senza spendere un capitale.

Saranno due settimane intense quelle che ci aspettano. Prima l'IPO 12, che sta entrando nella fase calda, poi il WPT, che inizierà il 17 ottobre, un paio di giorni dopo l'incoronazione del dodicesimo campione nella storia dell'Italian Poker Open. Probabilmente molti dei giocatori che riusciranno ad andare in the money a questo IPO numero 12 opteranno per tentare la sorte anche nella successiva tappa nazionale del World Poker Tour, e magari anche chi non riuscirà ad andare a premio vorrà rimanere a Campione d'Italia, per rifarsi dalla delusione e tentare la scalata verso il tavolo finale del WPT.

A tutti i giocatori, ora, non ci resta che augurare il più classico degli in bocca al lupo: che la Dea Bendata sia con voi!

Trascrizione video

Oltre 800 iscritti alla dodicesima edizione dell'Italian Poker Open, a confermare che il Texas Hold'em gode di buona salute, nonostante cinque anni di crisi abbiano svuotato tanti portafogli e cinque anni di gioco abbiano definito i valori. Ma a conti fatti ci sono sempre centinaia di rounders che decidono di investire 550 euro per vincerne tanti di più.

Lo sponsor, Titanbet.it, è sempre un prezioso partner dell'evento, e il Casinò di Campione d'Italia resta la casa ideale. La sala del nono piano, come da tradizione, miscela professionisti e amatori, ma certo non incompetenti; perché ormai chi partecipa a tornei di questa portata, il gioco deve conoscerlo davvero.

Molti lo vivono come un antipasto del WPT, che inizierà il 17 ottobre, dopo appena due giorni di gap. C'è chi ha già prenotato per due settimane, sicuro che i final table non potranno sfuggirgli; chi ogni sera ragguaglia il portiere di notte sullo stack e, soprattutto, sull'eventuale permanenza. Andare a premio all'IPO stimola a provarci anche al WPT, non andarci, a provarci al WPT. Credo che alla fine pochi si muoveranno da Campione d'Italia, ma siamo il poker: cosa c'è di meglio?

X