|

IPO 12 Day 3, shuffle up and deal

Si riparte con Trevisani chip leader

Una nuova alba, un nuovo giorno al Casinò di Campione d'Italia. L'IPO 12 riparte con il Day 3 e 79 giocatori ancora in corsa verso un final table che promette scintille, visto che il primo premio è di ben 100.000 euro. In occasione della quarta giornata di gioco, l'Italian Poker Open rivede verso l'alto il minutaggio riservato ai livelli dei bui: si passa da un'ora a 75 minuti per ciascun livello, a dimostrazione di come l'organizzazione voglia fortemente una struttura che permetta un'alta giocabilità sino alle fasi conclusive del torneo.

Un torneo che per il momento è comandato da Riccardo Trevisani, noto giornalista sportivo con la passione per il poker Texas Hold'em, capace di prendere le redini del chip count sul finire del Day 2 e di portarsele fino all'inizio del Day 3. Trevisani ha accumulato uno stack di 1,3 milioni di chip, che forse non sono ancora sufficienti per poter reclamare un posto di diritto al tavolo finale, ma che sicuramente mettono il giornalista in una posizione di vantaggio rispetto ai 78 suoi avversari. Ma siamo ancora all'inizio del Day 3 e la giornata sarà davvero molto lunga: tutto può ancora succedere, in un torneo di poker live come l'Italian Poker Open numero 12!

Trascrizione video

Primo aggiornamento dal nono piano del Casinò di Campione, IPO 12. Siamo nel Day 3: tutti i giocatori, 79 rimasti, sono in the money. Alle mie spalle vedete il chip leader, Riccardo Trevisani, con oltre 1.300.000 chips. Quest'oggi i livelli passano da 60 a 75 minuti e si giocherà fino al raggiungimento del final table televisivo, oppure 11 livelli. Quindi una giornata molto intensa. Siamo alla prima mano, in tutti i tavoli rimasti. Tra un'ora circa il prossimo aggiornamento.

X