|

IPO 12 Day 2, scoppia la bolla!

Eliminato al 91° posto Lucas Sasky

Il momento di avvicinamento allo scoppio della bolla è la prima fase calda e importante di un torneo di poker, il primo scoglio da superare sulla strada verso la vittoria. Non è diverso neppure all'Italian Poker Open, dove tutti attendevano con trepidazione l'eliminazione del 91° classificato. Alla fine, a ricoprire il non certo piacevole ruolo di uomo bolla, ci ha pensato Lucas Sasky, player straniero che a metà del Day 2 in realtà stava viaggiando a vele più che spiegate: una mano evitabilissima quella che lo ha portato praticamente ad auto eliminarsi da IPO 12.

Male per lui, bene invece per i 90 giocatori che, a questo punto, sono riusciti a recuperare il buy-in speso e a portarsi a casa un extra di 320 euro. Ma il vero risultato, a questo punto, per tutti sarà quello di raggiungere un final table che culminerà con un heads-up da 100.000 euro, tanti sono i soldi messi in palio per il vincitore della dodicesima edizione dell'Italian Poker Open. La strada però è ancora molto lunga, visto che prima di arrivare a stabilire il final table c'è ancora un Day 2 da finire e un Day 3 tutto da percorrere e scoprire. Naturalmente all'ormai mitico Casinò di Campione d'Italia.

 

Trascrizione video

900 iscritti, 90 a premio. Scoppia la bolla all'IPO e parte il canonico applauso della sala, mentre il novantunesimo se ne va corrucciato in volto. Adesso tutti hanno riportato a casa il buy-in più 320 euro, ma l'obiettivo è quello di vincere una prima moneta da 100.000 euro. La strada è ancora lunghissima: pile di chip altissime si ridurranno e altre si innalzeranno. Al momento l'average è 405.000, quando i bui sono 6.000-12.000. Diciamo serenamente che la struttura tiene.

Non hanno invece tenuto i nervi dell'uomo-bolla: si è giocato le sue 250.000 chip in una situazione che definire evitabilissima è poco. Chi è causa del suo mal, insomma, pianga se stesso. Si chiama Lucas Sasky ed è cecoslovacco; in realtà, visto che la nazione si è divisa il primo gennaio 1993, non sappiamo se sia ceco o slovacco. Ma, per come ha giocato, propenderei sicuramente per il

X