|

IPO 13 Day 2, 284 left

Ancora lontana la zona bolla

Dalla sala del nono piano del Casinò di Campione d'Italia, teatro non solo di IPO 13, ma di tutte le edizioni dell'Italian Poker Open, ci arriva un ulteriore aggiornamento sulla situazione. Eravamo partiti in 1.006, tra Day 1A e Day B, e ora quando il Day 2 sta per approcciare la pausa cena, di superstiti ce ne sono ancora 284. Le eliminazioni dunque proseguono senza soluzione di continuità, ma prima di arrivare alle emozioni forti della zona bolla ne dovrà passare ancora parecchia di acqua sotto i ponti. Ricordiamo infatti che andranno a premio i primi 90 classificati e che il vincitore si porterà a casa una prima moneta di ben 105.000 euro.

Intanto possiamo già fare due conti, partendo dal livello dei bui. Siamo arrivati a uno small blind da 1.500, al quale si accompagna un big blind da 3.000 e un ante da 300, per un piatto già ricco ancora prima della distribuzione delle carte. Attualmente il giocatore che può guardare tutti dall'altro verso il basso è Claudio Piva, capace di accumulare uno stack di oltre 500.000 chip. Ma è ancora un po' troppo presto per cantare vittoria, anche per un monster stack come quello che possiede Claudio.

Trascrizione video

Siamo a ridosso della pausa cena, sempre nella sala del nono piano del Casinò di Campione. 284 left degli oltre 1.000 giocatori di partenza, prima moneta sempre da 105.000 euro. Saranno 90 i giocatori in the money, quindi manca ancora un bel po' alla zona bolla, anche se i bui stanno già salendo: siamo a 1.500/3.000 con ante 300. In questo momento il chip leader è Claudio Piva con oltre 500.000 chips.

X