|

IPO 13 Final Table, Paolo Soriani chiude sesto

KJ contro KK, nessun miracolo per lui

Fine del sogno per Paolo Soriani, uscito al sesto posto dal Main Event dell'Italian Poker Open numero 13. Paolo ci ha raccontato com'è uscito dall'Italian Poker Open, quando ormai rimasto con poche chip ha spillato K-J e ha deciso che fosse una mano più che dignitosa per tentare un double-up. Soriani però è stato sfortunato, visto che sulla sua strada ha trovato nientemeno che una pocket pair di re: né flop, né turn, né river hanno fatto il miracolo e Paolo si è dovuto arrendere, come detto, in sesta posizione.

Soriani ha poi rilasciato alcuni commenti a caldo, definendo l'Italian Poker Open un ottimo torneo. Secondo Paolo, inoltre, difficilmente si arriverà all'heads-up finale già in questa giornata, almeno che la stanchezza induca i giocatori a commettere qualche errore di troppo.

Per Soriani si trattava della prima volta ad un tavolo finale televisivo, seconda in assoluto a un final table. Paolo però gioca da relativamente poco tempo, e di tornei di una certa importanza ne ha fatti soltanto una manciata. Niente male dunque: due tavoli finali su cinque-sei tornei è un risultato che ben pochi possono vantare. Chissà che l'appuntamento con la vittoria non sia soltanto rimandato, magari al prossimo IPO 14.

Trascrizione video

Eccoci siamo con Paolo Soriani, è appena uscito, sesto, dal tavolo finale. Ci racconti la mano con cui sei uscito?

“Beh ormai cortissimo ho mandato on KJ ed ho trovato KK. Quindi c'è poco da dire”.

Eri cortissimo, merito di una mano... ci puoi raccontare la mano precedente, che ti ha, insomma, mandato giù?

“In realtà siamo 4 o 5 ormai cortissimi per colpa del... 4 o 5 no, però per colpa della struttura che ormai è collassata. Tutti son corti a parte un paio: bisogna giocare push or fold”.

Che ne dici si finirà questa sera o si rimanderà a domani?

“Secondo me l'heads-up almeno arriva a domani, a meno che non si suicidano apposta per finirla oggi. Perché non ce la fa più nessuno”.

Hai mai giocato ad un tavolo televisivo?

“No. È la prima volta”

E la prima volta come ti sei trovato?

“Beh all'inizio un po' agitato. Un po' per il timore che mi prendesse l'embolo di fare qualche mano strana. Invece poi ho giocato tranquillo. Fin troppo chiuso forse. Vabbe', l'emozione mi ha frenato”.

Tavoli finali di tornei importanti ci sei mai arrivato?

“Il Next qui a Campione, sono arrivato secondo, poi basta. Ma ne ho fatti pochi di tornei, sarà il quarto o quinto un po' grosso”.

Come ti sei trovato con l'IPO?

“Bene. Mi è piaciuta la struttura, anche se appunto alla fine poi è un po' collassato. Però l'importante è esserci, poi fa niente”.

Il prossimo evento qui a Campione?

“Beh non lo so. Devo guardare il calendario, però di sicuro”.

Il prossimo IPO.

“Sì vabbe' quello senz'altro, non posso mancare. Devo difendere il tavolo finale”.

Non puoi mancare. Va bene grazie.

“Prego”.

X