|

IPO 13 Campione Day 1A, dimezzato il field

In testa troviamo Fabrizio Piva

Anche l'undicesimo livello del Day 1A di IPO 13 è finito agli archivi. Non sono mancate le emozioni e i colpi di scena, in questa prima giornata dell'Italian Poker Open. A partire da un field di 486 giocatori che si è praticamente dimezzato, arrivando a sole 243 unità. Grossi cambiamenti anche in vetta al chip count, dove il fin qui dominatore Muhamet 'Mario' Perati ha dovuto abdicare nei confronti di Fabrizio Piva.

Decisiva una mano giocata proprio tra i due, quando Perati e Piva sono andati all-in rispettivamente con K-2 e K-J. Il secondo, però, ha trovato un jack al river che gli ha permesso di volare intorno alle 300.000 chip, lasciando Perati con uno stack comunque più che solido, visto che ha 190.000 gettoni. Sì, perché al momento l'average è di circa 80.000 chip, quindi Perati viaggia comunque a oltre il doppio la media degli stack, quando siamo al livello dei bui da 600 e 1.200, con ante di 100.

Dunque il Day 1A di IPO 13 sta per calare il sipario e l'attenzione già si sposta verso il Day 1B. Riuscirà la seconda giornata di gioco a far sfondare il muro dei 1.000 iscritti? E riuscirà questo gennaio a battere il record del gennaio scorso, quando alla fine i partecipanti furono 1.103? Un po' di pazienza: scopriremo tutto questo molto presto!

 

Video correlati a IPO 13 Campione Day 1A, dimezzato il field

Trascrizione video

Termina l'undicesimo livello del Day 1A della tredicesima edizione dell'IPO e termina appunto anche il Day 1A. Termina con una sorpresa, perché Mario Perati rimane con 190.000 chip all'incirca, quando si trova in un piatto davvero incredibile. Lui ha K-2, il suo avversario ha K-J, i giocatori finiscono ai resti ed ecco che arriva un clamoroso jack al river che fa portare a casa il piatto all'avversario di Perati, si chiama appunto Fabrizio Piva, che diventa praticamente il chip leader o quasi di giornata, con oltre 300.000 chip, indicativamente.

Considerate che l'average è a 80.000, i bui sono a 600/1.200, 100 di ante, quindi tutto assolutamente da giocare. Però per Piva un jack che può teoricamente cambiare addirittura una vita pokeristica. Questo è il sunto di un Day 1A che ha praticamente dimezzato il numero di iscritti: da 486 siamo andati a 243. E domani si riparte a caccia di un nuovo record, perché l'IPO è il torneo dei record; a gennaio del 2012 furono 1.103 gli iscritti, chissà se un anno dopo si riuscirà a superare quel risultato che fu assolutamente prestigioso.

X