|

IPO 14 Special Edition: Carlo Savinelli comanda il Day 2B

"È andato tutto bene, ma sarà una maratona!"

Siamo entrati nelle fasi clou di IPO 14 Special Edition, la seconda edizione dell'Italian Poker Open a garantire un montepremi di 1 milione di euro. Quando sono rimasti ormai circa 250 giocatori, 200 dei quali andranno a premio, il chipleader del Day 2B è Carlo Savinelli, capace di incamerare 1.184.000 gettoni e di mettersi dietro un certo Claudio Pagano, secondo con 1.140.000.

Savinelli, al microfono di Jack Bonora, ha parlato di quella che è stata la sua esperienza finora all'Italian Poker Open. Carlo ha partecipato a tutti e tre i Day 1 ("volevo contribuire al montepremi", ha scherzato) e si è presentato al Day 2 con uno stack di circa 150.000 chip. La sua giornata è partita con il piede giusto: un quasi double-up sin da subito, poi diversi piatti importanti, e una piccola flessione quando un avversario chiude un progetto di colore contro la sua top pair.

Savinelli però non si è scomposto e ha continuato a produrre il suo gioco, tanto da chiudere la giornata con lo stack più grosso di tutti. Ora lo aspetta il Day 3, per certi versi il più difficile: molti giocatori tenteranno di arrivare in the money, rallentando il gioco e facendo di tutto per sopravvivere. Ma Savinelli ha tutte le carte in regola per riuscire ad arrivare al Day 4, magari incrementando ancora il suo stack.

Video correlati a IPO 14 Special Edition: Carlo Savinelli comanda il Day 2B

Trascrizione Video

Carlo Savinelli è il chipleader dell'IPO 14, per quanto concerne il Day 2B terminato oggi: 1.180.000 chip, mica male.

"1.184.000, voglio essere preciso. No no, è stata una bella giornata. Pronti, partenza, via ero salito subito uncontested a 300.000, da 150, avevo vinto tanti piccoli piatti. Poi ho perso un brutto piatto da 200, che m'avrebbe subito mandato al secondo livello a 500.000: io c'ho top pair, jack kicker, lui c'ha flush draw secco e me l'ha preso. Quindi ho iniziato a vedere un po' gli spettri dei tornei precedenti, poi invece alla fine è stato un crescendo. Ero andato bene, ho avuto belle mani, degli incroci, ho value-bettato bene certi spot marginali e ho giocato bene, veramente bene. Sono contento".

Al tuo tavolo c'è colui che è secondo in chip, parliamo di Claudio Pagano, altro ottimo giocatore, con 1.140.000.

"Ah, Claudio sta alla mia sinistra nell'ultimo tavolo, e nel tavolo precedente invece era alla mia destra, quindi abbiamo giocato gli ultimi due tavoli insieme. Paradossalmente credo di non aver giocato nessun piatto, se non un bvb in cui io apro e lui folda da big blind, quindi non ci sono stati spot tra me e lui. Però sono stato fortunato ad avere due tavoli veramente belli, che mi consentivano di avere il mio gioco, senza troppi problemi. Forse solo l'ultimo, mi sono preso un po' a pallonate con uno straniero, che poi alla fine ho avuto la meglio, perché ha deciso di bluffare su un piatto dove io chiamo sempre quella sua puntata al river, e poi alla fine ha perso tutto contro Pagano".

Rimangono 265 giocatori indicativamente, 200 vanno a premio, tu non sei uno di quelli che si accontenta di recuperare il buy-in, ma vuole vincere. Come si gioca domani? Dai anche un consiglio agli italiani medi, dai, semmai si trovassero chipleader.

"Partendo dal presupposto che non devo recuperare un buy-in, ma ne devo recuperare tre, perché io ho giocato tutti e tre i giorni, mi sembrava giusto contribuire al montepremi. No, per il resto credo che con lo stack che ho, mi dà la tranquillità veramente per fare tanto gioco e per sfruttare le situazioni marginali. Ovviamente domani ci sarà una prima fase del torneo in cui ci sarà un gioco prevalentemente più chiuso, delle persone che stanno intorno ai 30 bui, perché ci sarà la gara ad andare a premi, che è proprio una classica pratica un po' italiota, che rallenterà un po' anche la struttura credo. Però alla fine, scoppiata la bolla, credo che si andrà un po' più veloci. Credo che il vero giorno, là dove veramente si giocheranno i colpi che sposteranno tanto, sarà il Day 4, sicuramente".

Diventa un po' più simile al cash, con tanti bui, tu che sei un habitué del cash?

"No diciamo che con tanti bui, chi gioca cash, ha sicuramente molto più vantaggio rispetto anche a uno specialista di tornei mtt; cioè, secondo me un giocatore che gioca mtt, con 100 bui, è inferiore di media a un giocatore che gioca 100 bui, cash game, a un mtt. Praticamente hai più vantaggio perché sei abituato a giocare con più bui. Non lo so, spero che vada tutto come deve andare, perché alla fine lo scorso IPO da 1 milione garantito, non so se ti ricordi, io ho sbollato al tavolo finale, con l'unico straniero che sembrava essere sensato, mi ha chiamato una three-bet 21x con un jack e una donna: io asse e donna, donna-jack-due ed è andato lui. Quindi spero di fare meglio, però alla fine è una maratona".

E allora in bocca al lupo.

"Crepi il lupo!"

X