|

IPO 14 Special Edition: c'è anche Marco Bognanni

Il forte player elogia l'organizzazione

Marco 'magicbox' Bognanni è uno dei giocatori di poker professionisti più noti d'Italia. Nonostante la sua giovane età, si è già messo in luce ottenendo diversi risultati importanti in carriera, tanto nel nostro Paese quanto a livello internazionale. Anche Bognanni, come molti altri professional poker player nostrani, hanno deciso di partecipare all'IPO 14 Special Edition, nella speranza di mettere le mani su una fetta del milione di euro garantito.

Bognanni era reduce dalla trasferta di Montecarlo, dove ha partecipato ad alcuni tornei, purtroppo con poca fortuna (compresa un'eliminazione in bolla in un torneo High Roller). Ora è concentrato sull'Italian Poker Open, dove è riuscito a rimontare da una situazione piuttosto precaria: era infatti sceso fino a 10 big blind, ma nel giro di una decina di minuti è risalito fino a 50 big blind.

Bognanni ha voluto elogiare l'organizzazione dell'Italian Poker Open, un torneo dove tutto fila sempre liscio, nonostante la presenza di oltre 2.200 giocatori: "Ho visto altri tornei, magari più piccoli - ha affermato Marco - con molti problemi e difetti. All'Italian Poker Open di problemi non ne ho mai riscontrati". Bognanni ha chiuso con una battuta, ma non troppo: "Cercherò di fare bene, visto che il prizepool anche a questo IPO sarà invitante".

Video correlati a IPO 14 Special Edition: c'è anche Marco Bognanni

Trascrizione video

Marco Bognanni è impegnato al tavolo. Tu ci hai messo un attimo, da Piacenza no, sei qua?

"Sì, in realtà poi arrivavo da Montecarlo, quindi ci ho messo un filo di più. Però da Piacenza un'oretta".

Com'è andata a Montecarlo?

"A Montecarlo è andata abbastanza bene, sono sempre quelle situazioni dove può andare meglio, perché ho fatto una bolla di un tavolo finale all'High Roller dell'FPS. E niente, insomma, ci accontentiamo di quello che viene, però".

Io ho visto una bella pattuglia italiana, uno dei nostri amici, che hanno fatto delle belle cose.

"Sì sì, il grande Mustacchione ha fatto terzo in quell'High Roller lì. Sammartino aveva giocato il 100.000, sfortunatamente non è andata bene. Però poi un italiano domani sarà al tavolo finale dell'EPT, insomma, Grand Final".

Mi spieghi il segreto di Mustacchione? Perché tu a Malta l'hai frequentato, nel tuo team, un caro amico, nostro in generale, perché poi io lo conosco dai suoi esordi, dai primi circoli locali. Ma… è un fenomeno.

"Mustacchione, guarda, ti dico, per me semplicemente è una categoria superiore. Uno di quelli che hanno capito il gioco ancora prima di affacciarsi. E quindi tante tante di quelle volte non ha paura di nessuno, e si trova con i più grandi, i più forti del mondo e lui però fa le giocate… le sue giocate sono davvero fenomenali, sì".

Cioè tu, da professionista però capisci che lui ha qualcosa più di te?

"Sì sì, io cerco di essere proprio base, cerco di prendermi vantaggi sulla gente che ho al tavolo, per gli errori che fanno. Lui, oltre a questo, ha proprio, non so, un non so che che gli fa arrivare prima certe dinamiche, certe situazioni, certi pensieri. Capisce sempre quando l'avversario è disposto a foldare, piuttosto che a fare un certo tipo di giocata. Sì, è un po' più avanti forse, non lo so".

Allora, a proposito di te: hai scelto l'IPO, tu ovviamente ami i tornei perché nasci poi dal sit and go, dal torneo. Che impressione hai di questo torneo e di questa organizzazione, visto che ne hai girate tante, e di altissimo livello, e credo lo sia anche questa.

"Guarda, l'organizzazione secondo me è fantastica, perché comunque più di 2.200 persone ha fatto, sommati i tre giorni. Comunque dar la possibilità di giocare a così tanta gente, in maniera perfetta, senza nessun problema… ho visto tanti tornei, magari anche più piccoli, con più problemi, con più difetti. Invece qua non ho trovato, non ho riscontrato nessun tipo di problema, quindi sono contento di parteciparvi e cercherò di far bene, visto che comunque, come al solito, in questo IPO il prizepool sarà invitante".

Come stai andando?

"Adesso, guarda, avevo 10 bui fino a 10 minuti fa, adesso mi trovi con 50 bui, quindi".

Corri, corri!

X