|

IPO 14 Special Edition: parla Sergio Castelluccio

"Un field davvero variegato"

Siamo giunti al Day 1C dell'IPO 14 Special Edition, edizione da 1 milione di euro garantiti dell'Italian Poker Open. Tra i tanti volti noti che hanno letteralmente assalito la sala del nono piano del Casinò di Campione d'Italia, ce n'è uno forse più noto degli altri. È quello di un sorridente Sergio Castelluccio, che quando i bui sono 500/1.000 viaggia con uno stack di circa 100.000 chip, molte più rispetto alle circa 60.000 di average. Un Castelluccio che a Campione d'Italia viaggia sempre piuttosto bene, come dimostra un tavolo finale raggiunto da queste parti non più tardi di un mese fa.

Castelluccio, lo ricordiamo, alle ultime World Series of Poker ci aveva fatto sognare, spingendosi fino nella top 20 del Main Event da 10.000 dollari, ma venendo poi eliminato sul più bello. L'Italian Poker Open non sarà come il Main Event WSOP, ma è comunque un torneo dal field molto numeroso: "Un bellissimo torneo, proprio per il field, accessibile a tutti e con una buona struttura", commenta Castelluccio al microfono di Jack Bonora.

Naturalmente per Castelluccio, abituato a eventi dal buy-in molto più grosso, la fatica principale è adattarsi a un field che vede in gara non solo campioni affermati, ma anche molti giocatori amatoriali: "Sto cercando di 'entrare' nel field", ammette Sergio, "ma non è facile, perché è un field molto variegato".

Video correlati a IPO 14 Special Edition: parla Sergio Castelluccio

Trascrizione video

Sergio Castelluccio è qui, all'IPO 14, un giocatore di altissimo livello nel panorama pokeristico italiano. Risultati belli, anche qua a Campione, recenti, vero?

"Sì, un tavolo finale al People's proprio di un mese fa, circa".

Un paio d'anni fa un grande risultato a Montecarlo, e poi ancora a Las Vegas hai fatto sognare fino all'ultimo.

"Sì, ho sognato anche io fino all'ultimo. Poi mi sono arreso sul più bello, insomma: è andata così".

Che impressione hai di questo IPO?

"Bellissimo torneo, sì. Field numeroso, un torneo che è bello giocare proprio per via di questo field numeroso, accessibile un po' a tutti, una struttura abbastanza buona. Bello, un bel torneo".

Ogni tanto tengo d'occhio eh, vedo che c'è un flop fuori, stai tranquillo: non stan distribuendo le carte. I bui sono 500/1.000, non voglio farti perdere un buio. Come vanno le cose in questo momento, piuttosto, al tavolo?

"Centomila, su average credo 60, quindi abbastanza bene".

Tu giochi tornei anche da buy-in importanti, questo è un torneo dal buy-in più contenuto, che dà però, visto il numero di partecipanti, la possibilità di vincere una cifra corposa. Come ti trovi con questo field di professionisti e non professionisti?

"Mah, abbastanza bene dai".

No, puoi essere sincero.

"Sto cercando, ecco, di entrare nel field".

Quindi devi miscelare, capire ha la giocata più furba e chi un po' meno.

"Eh, ovvio ovvio. È un field molto variegato, diciamo".

Stanno mischiando le carte, non mi perdere un buio. In bocca al lupo!

X