|

Day 1A: come giocare l’IPO?

IPO 17 day 1A: i pro dicono come va giocato

Ecco un anovità introddotta in questa diciassettesima edizione dell’Italian Poker Open. Siamo alle prime fasi del torneo durante il day 1A e Cristiano Ruiu gira fra i tavoli chiedendo ai giocatori più in vista il loro parere sul modo ottimale per giocare un torneo del tipo dell’IPO. Cosa pensano i pro? C’è qualche consiglio prezioso da tenersi a mente?

Con che stile va giocato l’IPO? Questo va definito in base allo stack?O forse quello che conta è se c’è o no la possibilità di re-entry? Il nostro modo di giocare deve adattarsi al livello di gioco? O forse dipende tutto dal tavolo in cui si gioca? Tante domande che aspettano risposta che durante il video viene data dai vari pro che rispondono alla domanda di Cristiano Ruiu.

E come ci si poteva aspettare le risposte variano molto a seconda del giocatore. C’è chi cambia la sua strategia a secondo dei compagni di tavolo, chi invece si comporta diversamente se si trova nella fase iniziale del torneo o in una già più avanzata. C’è chi invece, come Roby Begni, è più elastico e gioca sia aggressivo che tight. C’è chi segue il proprio stile indifferentemente dagli altri parametri del torneo.

Diciamo che in generale il consiglio e iniziare tight e solo in seguito essere più aggressivi. Come sempre ci sono le eccezioni che amano “osare” sin dalle prime fasi del torneo.

Video correlati a IPO 17 Campione: Day 1A: come giocare l’IPO?

Trascrizione video

Tutti lo giocano  tutti ne parlano ma in pochi sanno come va giocato. E allora durante le prime mani di questo Italian Poker Open diciassettesima edizione abbiamo chiesto ai professionisti, ai giocatori più famosi con quale stile di gioco bisogna giocare l’IPO: in base allo stack, in base alla possibilità di re-entry, in base ai livelli o in base al field.

“...In realtà il poker è un gioco in cui bisogna adattarsi al tavolo per cui non c’è una ricetta, diciamo una risposta certa...”

“...Nella fase iniziale magari un po’ più chiuso, però se c’è la possibilità di giocare si gioca...”

“...Si può giocarlo in entrambi i modi: o riempi il piatto grosso e poi cerchi di mettere pressione oppure lo giochi abbastanza chiuso e cerchi di estrarre il massimo a loro. Però è difficile, diciamo dirtelo le prime mani, io gioco abbastanza chiuso in genere, poi vedo come vanno le cose...”

“...Stile del giocatore, un cambiare. Io gioco tight, quindi...”

Come avete sentito la maggior parte dei professionisti consiglia di partire tight e poi aprire il gioco con il passare dei livelli. Ma non tutti sono d’accordo. Ognuno applica le sue strategie. 

“...Giocare parecchie mani però mettere tanti soldi nel piatto solo con punti forti. Ecco vederti tanti flop e sperare di giocare bene, all’inizio perlomeno...”

“...Secondo me nel poker moderno ormai non esiste la tight quindi secondo me è un poker moderno attaccante, quindi bisogna ttaccare...”

“...Ma, secondo me bisognerebbe aggredire. Non è il mio stile, ma bisognerebbe aggredire, almeno al day 1...”

“...E che se mi sentono adesso, poi (risatina)  sembra che mento...”

Allora dillo a voce bassa.

“...Dico a voce bassa. Tendenzialmente bisognerebbe passare tantissimo e giocare solo range  molto forti. Però poi quà il tavolo ti porta, insomma a sbrodolare un pelino insomma, però ci si prova...”

X