|

IPO 7, un Day 1B coi fiocchi

Il day 1b dell'IPO 7, un successo di presenze

L'appuntamento con il record di presenze al Main Event di un Italian Poker Open è soltanto rimandato. IPO 7 ci è andata vicina, ma non è riuscita a superare il muro dei 900 iscritti, fermandosi a quota 848, comunque la terza miglior prestazione di sempre in termini di numeri. Vuoi il periodo vacanziero, vuoi che giugno, storicamente, vuol dire WSOP, eppure sono tanti i giocatori che hanno scelti di partecipare all'Italian Poker Open, segno che il torneo è sempre apprezzato.

Nel Day 1B gli iscritti sono stati 445, 42 in più rispetto a quanto ha fatto registrare il Day 1A. Dunque un Italian Poker Open 7 che si conferma in ottima salute, per non dire in forma atletica (parafrasando Jack Bonora, autore delle interviste e dei video dedicati alla manifestazione).

Maurizio Falzea, Mauro Montemagno e Marcello Baccaglini sono i tre giocatori che hanno rubato le luci della ribalta, capaci di chiudere attorno alle 150.000 chip la seconda giornata di gioco. Attenzione però a Maurizio Musso, fermo a quota 113.000, che all'Italian Poker Open ha già dimostrato di trovarsi a proprio agio, grazie a un bel piazzamento a premio alcune edizioni or sono.

La chiusura dei due Day 1 previsti per il Main Event di IPO 7 permette di trarre un primo bilancio generale, che non può non essere positivo. L'evento è cresciuto esponenzialmente con il passare delle edizioni, così come il montepremi generato, mentre il buy-in è rimasto sempre lo stesso. In più, da questa edizione, la grande novità del final table televisivo in diretta streaming.

X