|

IPO 8, stabilito il final table

Il chip leader sarà Daniele Cristaudo

Alle tre del mattino i volti sono stanchi, ma felici. Sì, perché il torneo dei record, l'Italian Poker Open 8, ha raggiunto l'apice: si è appena composto il tavolo finale, l'ultima battaglia prima di incoronare il vincitore che si porterà a casa più di 100.000 franchi svizzeri. Ma conosciamo meglio gli otto finalisti di questo incredibile IPO 8.

Tobias Heinsdorf, circa 2,7 milioni di chip: giocatore tedesco di nascita, vive in Svizzera. È un po' corto, ma si è dichiarato già felice di essere arrivato al tavolo finale.

Daniele Cristaudo, circa 15,7 milioni di chip: è il chip leader, ma non si scompone più di tanto. Il suo desiderio è semplicemente quello di fare un bel final table a questo Italian Poker Open.

Ioan Stetco, circa 2,5 milioni di chip: viene dalla Romania, sa di essere corto, e spera di guadagnare qualche posizione.

Davide Suriano, circa 6 milioni di chip: alla faccia della scaramanzia, ha dichiarato di puntare soltanto al primo posto!

Antonino Campagna, circa 5,2 milioni di chip: già contento così, per Antonino è il secondo torneo importante. Ciò, comunque, non gli impedirà di puntare al risultato più prestigioso, la vittoria.

Massimiliano D'Amico, circa 1,7 milioni di chip: Max sa bene che ha bisogno di raddoppiare in fretta per puntare alle prime posizioni, perché è lui il più short del tavolo.

Enrico Mosca, circa 2,2 milioni di chip: 11 tavoli finali nel 2012, è il giocatore italiano con più final table. Ecco perché domani, ha dichiarato, vuole soltanto vincere.

Delfino Novara, circa 6 milioni di chip: è il giocatore che più si è mosso quando erano rimasti soltanto in 9. Ha giocato, rischiato, eliminato l'uomo bolla del tavolo finale. Già in the money l'anno scorso all'Italian Poker Open, stavolta vuole migliorarsi.

Trascrizione video

Sono le tre del mattino, e si è appena composto il final table di questa ottava edizione dell'IPO, il torneo dei record: oltre 1000 iscritti. Ecco gli otto giocatori che andranno a caccia di una prima moneta superiore ai 100.000 franchi svizzeri, avendone però investiti appena 550. Non ci resta che conoscerli.

"My name is Tobias Heinsdorf. I live in Switzerland but come from Germany. I'm quite happy that I have made it to the final table. I'm quite short in chips, I've 2.7 million and yeah, I hope of a quick double up tomorrow".

"Ciao, io sono Daniele Cristaudo, ho 15 milioni e 700 mila fiches, mi piacerebbe fare un bel tavolo finale domani".

"Ciao sono Ioan Stetco, arrivo da Romania, c'ho 2 milioni e mezzo, penso che sarò il più short del tavolo. Spero di tirare avanti per domani e migliorare un po' di più".

"Davide Suriano, 6 milioni in chip. Obiettivo primo posto".

"Ciao, sono Antonino Campagna, 5 milioni e due di fiches. Son contento: secondo torneo con tanti players che faccio, son già soddisfatto ma puntiamo ai massimi lo stesso. Ciao!".

"D'Amico Massimiliano, millesettecentocinquantacinque chip. Per domani spero di raddoppiare alla svelta, per poter puntare almeno alle prime tre posizioni. Poi se non va amen; comunque ottimo torneo. Ciao!".

"Sono Mosca Enrico, ho chiuso a 2 milioni e 200 mila fiches, vengo da Torino. Niente, per domani solo vincere, questo è l'undicesimo tavolo finale della stagione quindi… tutti eventi ufficiali, sono il giocatore italiano con più itm quest'anno quindi più di così non posso… non posso aspirare. Voglio solo vincere domani e basta. Grazie".

"Ciao a tutti. Sono Novara Delfino, c'ho 6 milioni e rotti, adesso non mi ricordo preciso. Sono quello che ha movimentato questo tavolo a nove. Ho rischiato dei colpi, ne ho persi. All'ultimo colpo, quello che ha mandato fuori il nono giocatore… è stato il colpo decisivo che ho rischiato, perché già prima con asso-donna avevo fatto simile colpo avevo trovato due kappa. Adesso mi è andata bene… Mio proposito era quello di venire a fare questo torneo perché ero già venuto l'anno scorso. Mio secondo IPO che faccio. E l'anno scorso, ero arrivato a premi anche l'anno scorso, ma non ero arrivato in alto come quest'anno. Quindi lo scopo mio era di cercare di migliorarmi. Sono andato oltre le mie aspettative, le mie previsioni. Sono molto contento di questi tre giorni che ho giocato. Oltre la prestazione che è venuta, mi sono arricchito anche il mio bagaglio, perché io non è da molto che gioco a questo gioco. E quindi tutto sommato è stata un'esperienza positiva in tutti i sensi. Ringrazio tutti e saluto i miei amici che mi hanno seguito su streaming".

X