|

IPO 8, il primo ladies event!

In 69 giocatrici si contendono il trofeo

L’Italian Poker Open è un torneo dei record non solo per il numero di partecipanti, ma anche per le novità introdotte in ogni nuova edizione. L’IPO introduce per la prima volta un ladies event in questa ottava edizione del torneo.

In tutto sono state 69 le giocatrici ad iscriversi a questo ladies event. Le capacità delle donne al poker sono cresciute esponenzialmente e sono ormai indiscusse; lo dimostrano il fatto che non hanno paura di nulla e non si schierano ne dietro occhiali da sole, cuffie o berretti a visiera.

Sono finiti i tempi in cui le donne a caccia di visibilità si siedevano al tavolo senza avere quasi conoscenza del gioco. Le donne giocano come gli uomini, e come gli uomini ce ne sono di più o meno brave. La parità dei sessi si dimostra ormai ai tavoli verdi!

Il successo del poker femminile italiano è confermato dal numero di professioniste donne che popolano i maggiori tornei nazionali. Delle vere fuoriclasse.

I tempi sono cambiati, dunque, e non solo al poker. Così come bisogna ammettere che le donne sono diventate ottime giocatrici di poker, è arrivato il momento per gli uomini di entrare in cucina e dimostrare di essere diventati ottimi cuochi!

Trascrizione video

Per raggiungere la parità dei sessi, non c'è bisogno dell'ex ministro Mara Carfagna: basta il poker.

All'IPO, il Ladies Event è un vero successo: 69 le ragazze partecipanti.

Potrei dirvi simpatiche, belle, a volte pure bellissime. Ma sarebbe quasi offensivo. Perché bisogna smetterla di considerarle donne, ma giocatrici, anzi, giocatori. Devono essere valutate per le loro capacità, che nel tempo sono cresciute esponenzialmente.

Lontani i primi anni in cui le donne a caccia di visibilità si sedevano al tavolo senza conoscere lontanamente il gioco. Ora la musica è cambiata, e se poi parliamo delle professioniste italiane, siamo nel campo dei fuoriclasse. Meno occhiali, meno cuffie, più abilità; le donne giocano a poker come tanti uomini, a volte peggio, a volte meglio.

A noi non resta che andare in cucina e preparare un sugo migliore del loro. Chissà, che come noi ammettiamo che sono diventate ottime pokeriste, loro non ammettano che siamo diventati ottimi cuochi.

X